Informatica e Varie

Hardware compatibile con Linux e altri argomenti inerenti l’informatica.

GAG: il Boot Manager per Windows, Linux e Unix

Informatica e Varie, Linux e Ubuntu, Tutorial

gag-logoIl Boot Manager è un programma che si installa nell’MBR (Master Boot Record) dell’hard disk e si avvia automaticamente all’accensione del computer.

Il Boot Manager quindi è indispensabile per avviare il o i Sistemi Operativi installati sul computer.

I S.O. della Microsoft hanno un loro Boot Manager. Se in fase di installazione di un S.O. Windows, questo trova un vecchio sistema sempre della Microsoft, modifica le impostazioni in modo da dare la possibilità di scegliere quali dei 2 S.O. avviare.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 23.470 volte »  1 Commento »

Nuovo partizionamento: XFS e il maledetto UUID

Informatica e Varie, Linux e Ubuntu

Dopo 2 aggiornamenti di Ubuntu ho deciso per un’installazione pulita di Intrepid Ibex, non tanto perchè il sistema operativo non andasse bene ma perchè volevo rimettere mano alle partizioni create 18 mesi fà quando ho assemblato il computer.
Il vecchio partizionamento l’avevo creato quando usavo Windows e prevedeva 2 grosse partizioni di circa 110 GB in NTFS, una per i dati nel disco A e l’altra per il backup nel disco B.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 3.096 volte »  Commenti disabilitati su Nuovo partizionamento: XFS e il maledetto UUID

TopHost: CPanel da 4 soldi

Informatica e Varie

Per colpa del CPanel di TopHost mi si è sballato un sito per 4 giorni.

Andiamo con ordine: la scorsa settimana ho preso negli States un server per un solo mese, per smanettarci un po’ e cercare di capirci qualcosa. Sui server negli States è possibile hostare qualsiasi sito, ma per quando riguarda i domini .it è necessario registrarli in italia e modificare i DNS.

Per questo motivo ho anche registrato un nuovo dominio .it su TopHost con il pacchetto TopName che costa circa 5 € + iva l’anno e ha la gestione dei DNS.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 6.018 volte »  19 Commenti »

Apple, la nuova Microsoft?

C.zz.te Varie, Hardware, Informatica e Varie

iPod vietato per utenti LinuxPost di Settembre 2007.
Aggiornamento a fondo pagina.

Foto Gizmodo

Sono un sostenitore del software libero e Linux sta diventando il mio sistema operativo predefinito.

Questo può far pensare che io sia la classica persona che odia la Microsoft, magari per partito preso, perchè è il male assoluto e cazzate del genere.

Nonzi!

Mi piace tutto l’hardware prodotto dalla Apple, perchè si tratta di ottimi prodotti, tra l’altro anche “belli”, cosa che non guasta.

Questo può far pensare che io sia la classica persona che ama il software “chiuso”, quello a pagamento per intenderci.

Nisba!

leggi il resto »»»

 »  articolo letto 3.285 volte »  2 Commenti »

Il S.O. più sicuro: Vista vs OS X vs Ubuntu Linux

C.zz.te Varie, Informatica e Varie

In questi giorni (26-28 marzo) si è svolto in Canada un concorso rivolto ad hacker. In palio computer equipaggiati con 3 diversi sistemi operativi: Windows Vista, OS X Leopard, Linux Ubuntu 7.10 e premi in denaro.
Nei 3 giorni di durata sono stati progressivamente abbassati i livelli di difficoltà per gli hacker, e contemporaneamente abbassato il montepremi. Oltre al montepremi, l’hacker si portava a casa anche il computer violato.

I computer erano equipaggiati con:

  • Fujitsu U810 con sistema operativo Windows Vista Ultimate SP1
  • MacBook Air con sistema operativo Leopard 10.5.2
  • Sony VAIO VGN-TZ37CN con sistema operativo Ubuntu 7.10

Il primo giorno i concorrenti non avevano accesso fisico ai 3 computer. Il montepremi di 20.000 $ non è stato assegnato perchè nessun S.O. è stato compromesso.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 9.839 volte »  8 Commenti »

Linux? molto stabile ma poco "intuitivo"

Informatica e Varie, Linux e Ubuntu

linuxLinux è molto stabile e sicuro, ha un ottimo parco software, un buon riconoscimento hardware ed è un S.O. molto personalizzabile.
Detto ciò non posso non essere (parzialmente) d’accordo con chi sostiene che Linux sia un S.O. scritto da programmatori per programmatori. L’usabilità e la semplificazione in questo S.O. ha fatto passi da gigante, ma è sotto gli occhi di tutti che ci sono ancora alcuni aspetti da migliorare.

Io uso Ubuntu Linux con ambiente desktop Gnome e le mie critiche sono rivolte esclusivamente a questo ambiente ed in particolare al file manager Nautilus che uso massicciamente. Se fossi un utente KDE probabilmente la mia “lista nera” sarebbe molto più lunga, visto il caos organizzativo che ha da sempre contraddistinto quell’ambiente desktop.

1. Nautilus e i permessi

Se si clicca su un file di sistema, Nautilus non chiede la password dell’amministratore per farcelo editare, si limita a informarci che non abbiamo i permessi sufficienti.
Visto che ha questo grosso problema ci si aspetterebbe che funzioni di amministrazione come “Apri un terminale quì”, “Apri Nautilus come root” “Apri un’applicazione come root” siano attivabili da un menù delle preferenze avanzato.
Invece ti devi installare (sempre che qualcuno ti abbia informato dell’esistenza) degli script addizionali che suppliscano a queste deficienze.

Da poco ho scoperto PCMan File Manager, un file manager alternativo che risolve il problema dei file di cui non si hanno i privilegi con un comodo menù Strumenti che consente di aprire un Terminale nella posizione corrente e di aprire la cartella in cui ci si trova come Root. Supporta inoltre la navigazione a schede (tab). Un software sviluppato da un solo programmatore e non ancora maturo, ma quelli di Nautilus farebbero bene a dargli un’occhiata.

2. Nautilus e la vista ad albero

nautilus file managerLa modalità ad albero (vedi a sinistra) del file manager è stata concepita in modo poco logico.
Se clicchi in una directory dell’albero, sul triangolino per espanderne il contenuto, vuol dire che vuoi vedere cosa c’è dentro. Quindi se dentro una directory ce ne sono 50 ci si aspetta che la directory di livello superiore scorra in alto fino a quando tutte le sottodirectory siano elencate (naturalmente se c’entrano tutte nel monitor). Questo è un comportamento normale, in uso già in Windows 95.
Capisco che non si voglia copiare, ma quì non c’è nulla da copiare, la logica impone che il comportamento corretto sia quello, e non farmi fare kilometri con il mouse per andare sempre a scrollare.

3. La condivisione

La condivisione in Linux è intesa esclusivamente come condivisione in rete. Il sistema cerca di installare dei server per condividere con Windows e con altri Unix. E la condivisione locale? Semplice, clicchi col destro su una cartella e selezioni Condividi cartella, oppure metti i tuoi file nella cartella Pubblici / Public. Semplice se non fosse che i file appartengono sempre all’utente che li ha messi, quindi gli altri utenti non possono editarli/cancellarli. E allora che condivisione è?
Ho il dubbio che probabilmente non ho compreso qualche meccanismo, ma purtroppo se si prova a cercare documentazione online, la condivisione viene SEMPRE intesa come condivisione in rete.

4. gThumb

Mi piace molto questo software veloce e leggero, ideale per visualizzare immagini, ritagliarle e ridimensionarle. Purtroppo non salva nel formato GIF, ma solo in JPG/PNG, e questo a volte è un problema.

5. Linux InCompatibility

Nel 2008 non esiste ancora un metodo univoco per installare software su Linux. E non mi riferisco ai gestori di pacchetti RPM vs APT/DEB. La gestione di questi pacchetti è ottima, se la sognano anche su Windows e non ha nessuna importanza quale dei 2 metodi ogni distribuzione scelga. Sono entrambi molto semplici da usare. Ma RPM/APT servono ad installare/aggiornare software che sono sui server delle distribuzioni, quindi solo per il software open-source.
Quello che manca è un installer universale per il software non open-source, commerciale, freeware e shareware. Non è normale che una software house debba sviluppare il suo software in decine di formati differenti in base alla distribuzione. E se consideriamo che una distribuzione ha una vita media di 6 mesi il lavoro decuplica rispetto a Windows che cambia ogni 4/5 anni.
Questa mancanza fa si che in alcuni casi per installare del software sia necessario digitare qualche comando nel Terminale. Non è nulla di complicato ed il Terminale a volte può addirittura velocizzarti il lavoro, ma il suo uso dovrebbe essere una libera scelta, non un’imposizione.

6. Gli aggiusta software

Ubuntu e tutte le distribuzioni, e credo tutti i progetti come Gnome, hanno la pretesa di dover “aggiustare” i software altrui.
Sono tutti talmente convinti di essere i migliori programmatori del mondo da dover per forza cambiare qualcosina in Firefox, OpenOffice e altri ottimi programmi. Forse nessuno ha fatto mai notare a questi signori che Firefox e OpenOffice hanno più utilizzatori di tutte e 500 le distribuzioni Linux messe assieme, e che quindi i loro software vanno più che bene così come sono.
Visto che si tratta di software a sorgente aperto, in pieno spirito collaborativo, quando trovano una falla in questi programmi dovrebbero sviluppare una patch e inviarla direttamente agli sviluppatori del software incriminato.
Non siamo una comunità collaborativa? Evidentemente no, altrimenti non esisterebbe il punto 5.

Conclusioni

Quando ho iniziato a scrivere questo post pensavo che ne venisse fuori una lista più lunga, forse ho dimenticato qualcosa, oppure le cose che non mi vanno a genio non sono poi così tante.

 »  articolo letto 2.530 volte »  2 Commenti »

Il miglior sistema operativo: la battaglia per il Desktop

C.zz.te Varie, Informatica e Varie

Sul sito internet di PC Magazine è apparso un’articolo dal titolo OS Wars: The Battle for Your Desktop in cui si paragonano i principali sistemi operativi per decretarne il vincitore.

In gara ci sono Mac OS X 10.5 (Leopard), Windows XP, Windows Vista e Ubuntu Linux.

Potrei anche essere d’accordo sul risultato finale che vede OS X Leopard come miglior OS, seguito dai 2 ultimi OS di Microsoft, XP e Vista, e solo all’ultimo posto Ubuntu Linux. Infatti anche se io preferisco Linux a Windows mi rendo conto che il sistema MS è più diffuso, probabilmente un po’ più semplice e compatibile con tutto o quasi l’hardware del mondo – quantomeno XP – quindi per un utente comune Linux è attualmente una scelta azzardata.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 13.305 volte »  1 Commento »

Aggiornare Ubuntu: da 7.04 a 7.10

Informatica e Varie

ubuntu aggiornamento 7.10Aggiornare una distribuzione Linux basata su Debian come Ubuntu o la stessa Debian per fortuna è abbastanza semplice, visto che viene rilasciata una nuova versione ogni 6 mesi.

Non c’è necessità alcuna di scaricare l’immagine CD in formato ISO, masterizzarla e far partire la procedura di installazione o di aggiornamento dal nuovo CD come ci si potrebbe aspettare.

Tutto quello che si deve fare, a partire dalla data di rilascio che è fissata per il 18 Ottobre, è aprire il Gestore aggiornamenti da
Sistema -> Amministrazione -> Gestore aggiornamenti
cliccare su Esegui avanzamento nella parte superiore della finestra e seguire le istruzioni.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 7.091 volte »  Commenti disabilitati su Aggiornare Ubuntu: da 7.04 a 7.10

Vista vs Windows 2000 vs Ubuntu

Informatica e Varie, Linux e Ubuntu

Articoli precedenti:

1. Scelta di un nuovo PC per Vista
2. Scelta di un nuovo PC per Vista Linux compatibile
3. Scelta di un nuovo PC per Vista, Ram e Hard Disk
4. Assemblaggio e installazione del PC Vista/Linux compatibile

Aprile 2007

L’installazione di Vista, nonostante sia il S.O. più pesante mai sviluppato da MS, è abbastanza veloce, comunque non più lenta dei precedenti S.O., e questo mi ha sorpreso, così come il boot (avvio) che è molto veloce.
Sullo stesso Pc si avvia più velocemente di Windows 2000.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 9.010 volte »  7 Commenti »

Connessione mobile con 3 e LG U310 con Windows

Informatica e Varie, Linux e Ubuntu, Tutorial

lg u310 e naviga 3Aggiornamento del 4/11/2008: sono riuscito a configurare il tutto anche su Linux, se usate questo sistema operativo, meglio ancora se nella versione Ubuntu, potete leggere il post Internet Mobile con Ubuntu + LG U310 + Bluetooth + Naviga 3.

Se invece usate Windows (2000/XP o Vista) potete continuare nella lettura tenendo presente che il software scaricabile sul sito 3 adesso è leggermente diverso da quanto scritto quì e supporta anche Windows Vista.

Post originale del 2007:

Nella solita località di villeggiatura finalmente è disponibile la rete 3G di 3.
Quindi addio connessione GPRS di TIM o Wind, da quest’anno si viaggia veloce anche al mare.
Ma sarà vero?
Per prima cosa ho dovuto scegliere un nuovo telefonino, o meglio videofonino, il più economico possibile, e questo perchè a parte la connessione internet ad alta velocità, tutte le altre funzioni dei videofonini non mi interessano.
leggi il resto »»»

 »  articolo letto 61.045 volte »  87 Commenti »
Pagina 1 of 212